Nell’immaginario di tutti New York è la City per eccellenza: è la città più popolosa degli Stati Uniti d’America con i suoi 8 milioni di abitanti ed è anche uno dei centri economici più importanti a livello mondiale.

Anche se è impossibile definire un unico simbolo per New York, il monumento che più di ogni altro è presente nelle cartoline della Grande Mela (Big Apple) è la Statua della Libertà. A differenza delle altre città, visitare New York attrazione per attrazione è quasi impossibile.

Meglio procedere, invece, seguendo un itinerario in base ai quartieri di Manhattan, inseriti a loro volta nelle zone di Lower Manhattan, Midtown Manhattan e Uptown Manhattan; ciascuna di loro ha una o più attrazioni che rientrano nella lista dei must-see di qualsiasi guida turistica di New York.

Attrazioni di Lower Manhattan

Cosa hanno in comune la Statua della Libertà, il World Trade Center, Wall Street e il Ponte di Brooklyn? Si trovano tutti nell’area definita Lower Manhattan, tradizionale punto di inizio dei tour turistici.

Icona della Grande Mela nel mondo, la Statua della Libertà sorge su Liberty Island, raggiungibile tramite il battello in partenza da Battery Park. Di fronte a Liberty Island e la Statua della Liberty sorge l’isolotto artificiale Ellis Island, in cui è presente il noto Museo dell’immigrazione.

Tristemente famosa per l’attentato dell’11 settembre, l’area denominata World Trade Center ospita due delle principali attrazioni di Lower Manhattan: 9/11 Memorial & Museum, dove prima si ergevano le Torri Gemelle (Twin Towers), oggi è presente un’enorme piazza. Nei prossimi anni, grazie agli oltre 400 alberi di quercia piantati attorno, la piazza del World Trade Center si trasformerà in una delle aree cittadine più ecologiche al mondo.

Accanto alla Statua della Libertà, il Ponte di Brooklyn è un altro simbolo di New York City. Il ponte che collega l’area amministrativa di Brooklyn con quella di Manhattan offre una spettacolare vista su quest’ultima area, in particolare a chi sceglie di percorrerlo a piedi arrivando da Brooklyn, lungo la passerella in legno.

Nonostante siano trascorsi quasi 150 anni dalla sua costruzione, il Brooklyn Bridge resta uno dei ponti più affascinanti del mondo.

Se New York City può considerarsi ancora oggi il centro finanziario con maggiore influenza sulle restanti aree del pianeta, il merito è da attribuire a Wall Street, la via più nota del Financial District, il Distretto Finanziario della Grande Mela.

La zona di Lower Manhattan ospita infine il quartiere SoHo, abbreviazione di South Houston (da Houston Street, la via adiacente). I turisti si ritrovano catapultati nel quartiere dove la parola d’ordine è shopping. In occasione delle festività natalizie e durante i saldi di gennaio, SoHo arriva ad ospitare migliaia di visitatori stranieri ogni giorno.

Attrazioni di Midtown e Uptown Manhattan

Midtown Manhattan è una zona altrettanto ricca di fascino e attrattive. È sufficiente citare i tre monumenti simbolo che ospita: Empire State Building, Rockefeller Center e MoMa. Non solo, sempre nell’area Midtown si trovano Times Square e la celeberrima 5th Avenue.

L’Empire State Building, insieme alla Statua della Libertà e il Ponte di Brooklyn, nell’immaginario collettivo è concepito come uno dei simboli della Big Apple. Gode anche della fama di grattacielo più famoso al mondo, oltre a essere considerato un osservatorio speciale su Manhattan e New York (Top of the Rock è l’altro osservatorio della City)

Tra i musei più celebrati a livello internazionale, tra la Quinta e Sesta Strada, il MoMa (Museum of Modern Art) ospita dipinti di artisti del calibro di Van Gogh, Picasso e Monet. Nella 5th Avenue si eleva poi il maestoso Rockefeller Center: esiste uno stesso edificio capace di ospitare studi televisivi, ristoranti e giardini? Sì, e si chiama Rockefeller Center, molto popolare anche per la cerimonia di accensione dell’albero di Natale, momento chiave dell’inizio del periodo che precede il 25 dicembre.

Impossibile non citare Times Square, tra la Settima Strada e Broadway. Contrariamente a quanto si potrebbe credere, Times Square non è propriamente una piazza ma un’intersezione tra più vie, simbolo della frenesia che contraddistingue New York.

Il tour della City si può concludere con Central Park e il Metropolitan Museum, le due attrattive più importanti della zona di Uptown Manhattan.

Central Park è il parco più famoso al mondo, oltre a essere il polmone verde della Grande Mela e il luogo di ritrovo per eccellenza degli sportivi nel weekend. Il Metropolitan Museum è invece il più grande museo della città: situato lungo la 5th Avenue, museo ospita fino a 2 milioni di opere d’arte classica e moderna.

Roberta Sturiale
Laureata in Scienze Turistiche, ha visitato il mondo con gli occhi di una bambina entusiasta in cerca di nuove emozioni. Ama viaggiare zaino in spalla, per un'esperienza di viaggio unica.