Nominata nel 2010 “Capitale Mondiale del Design”, Seul è senza dubbio una delle città più affascinanti di tutta l’Asia.

La capitale sudcoreana è in continua espansione e coniuga la forte spinta futuristica alla tutela di antiche tradizioni del passato.

Ecco tutto quello che non devi assolutamente lasciarti sfuggire visitando la megalopoli coreana.

Seoul Tower

La torre panoramica di Seul è una delle attrattive più importanti della città, che attira ingenti flussi turistici ogni anno. Si erge imponente nei suoi 237 metri sulla cima del monte Namsan, a 480 metri sul livello del mare: un punto altissimo per ammirare una spettacolare veduta sulla capitale coreana! E – perché no? – per dedicare al proprio partner una romanticissima dichiarazione d’amore!

Palazzo Gyeongbokgung

Il più antico e popolare dei palazzi reali di Seul, Palazzo Gyeongbokgung è una tappa imperdibile del tour di Seul. Fu costruito nel 1394 su commissione della dinastia Joseon e conserva perfettamente l’antica atmosfera regale attraverso a sofisticata architettura tradizionale coreana.

È un complesso composto da più edifici, molti dei quali andarono distrutti durante la dominazione giapponese e poi ricostruiti. Tuttavia, soprattutto in alcune strutture e nei cortili si respira una spiccata autenticità.

Palazzo Gyeongbokgung è solo uno dei cinque palazzi realizzati durante il periodo della dinastia Joseon, ma se hai tempo visitali tutti!

Tempio Bongeunsa

Per assaporare pienamente il contrasto tra tradizione e spinta futuristica basta recarsi presso il Tempio di Bongeunsa. Questo tradizionale e antico luogo di culto buddhista, che risale al 794, sorge infatti nel centro urbano più sviluppato. È un angolo di quiete nella caotica e movimentata megalopoli sudcoreana.

Mercato di Namdaemun

Per i tuoi acquisti tuffati nelle oltre diecimila bancarelle e negozi che compongono il mercato di Namdaemun, una grandissima e coloratissima area mercatale dove potrai trovare davvero di tutto e anche a ottimi prezzi!

Un ulteriore tocco di originalità è conferito dai venditori ambulanti che percorrono le strade del mercato – che sono chiuse al traffico per le automobili – in bicicletta!

Villaggio Hanok di Bukchon

In meno di mezz’ora dal centro cittadino con i mezzi pubblici potrai raggiungere un luogo che ti sembrerà di un altro mondo. A Bukchon, infatti, si conserva uno storico villaggio dove il tempo sembra essersi fermato. Si caratterizza per le sue antiche abitazioni coreane, i cosiddetti hanok, costruzioni in pietra e legno dal tipico tetto nero. Il villaggio era abitato dalla classe aristocratica durante il periodo della dinastia Joseon.

Alcune abitazioni sono visitabili all’interno, dove è ancora possibile vedere la mobilia in uso all’epoca, come i tradizionali materassi adagiati direttamente sul pavimento e i tavoli bassi senza sedie.

La visita di Seul non può non lasciarti senza fiato, con il suo contrasto tra atmosfere antiche e sviluppo urbano ultra dinamico, con i suoi monumenti storici e i maestosi grattacieli. Una città tutta da vivere e scoprire!

Matteo Mazziotti
Matteo da quasi 3 anni gira e lavora tra Asia e Europa. Tra un viaggio e l'altro scrive su tesoroturismo.it, unendo la passione per i viaggi a quella della scrittura. Amante delle foto instantanee, viaggia sempre con una Polaroid al collo.