Sono molti i motivi per scegliere di fare delle indimenticabili vacanze in Giappone: dalla volontà di vedere e scoprire paesaggi e costruzioni differenti da quelle occidentali al desiderio di vedere con i propri occhi quanto la cultura giapponese sia profondamente diversa in termini di cucina, religione, cultura, stile di vita e tanto altro ancora. Proprio a causa di queste immense differenze tra il Bel Paese e il Paese del Sol Levante, prima di organizzare le vacanze in Giappone, sarebbe opportuno informarsi a dovere e partire equipaggiati al punto giusto così da vivere un’esperienza unica e irripetibile.

Vacanze in Giappone: cosa serve per partire?

Come per ogni viaggio, specialmente se all’Estero, è necessario avere i documenti in corso di validità e, inoltre, è fondamentale avere tutto ciò che il Paese ospitante richiede. Nel caso delle vacanze in Giappone, indipendentemente da quanto sarà lungo il soggiorno, è necessario essere dotati di:

  • documenti d’identità in corso di validità tra cui anche il passaporto e il biglietto aereo per il ritorno;
  • patente, se si ha intenzione di mettersi alla guida ma, attenzione, viene richiesta quella internazionale;
  • Visto richiesto solo per soggiorni non turistici e con una durata superiore ai 90 giorni;
  • è opportuno effettuare un cambio valuta prima di partire: in Giappone, infatti, c’è la valuta Yen (JPY).

Oltre a questo è consigliabile dotarsi di prese di corrente che in Giappone sono diverse e, eventualmente, di un traduttore elettronico simultaneo se non si conosce il giapponese (l’inglese, infatti, specialmente nei piccoli centri, non è molto usato). Laddove poi ci fosse l’intenzione di spostarsi all’interno del Paese con treni oppure autobus è consigliabile munirsi di Japan Rail Pass o Japan Bus Pass.

Il periodo migliore per fare le vacanze in Giappone

In linea di massima le temperature stagionali del Giappone sono molto simili a quelle dell’Italia: per questo agosto è un mese molto caldo e gennaio forse il più freddo dell’anno. Tuttavia, è da considerare anche il luogo preciso in cui si intende trascorrere le proprie vacanze in Giappone infatti, trattandosi di un Paese piuttosto esteso, al nord è possibile trovare un clima più rigido, nella zona centrale un po’ più mite mentre nella zona meridionale del Paese ci sono temperature quasi sub-tropicali. Inoltre, trovandosi nella zona dei tifoni, spesso il Giappone è soggetto a forti temporali specialmente in estate e in autunno.

giapppone ciliegi
Fioritura dei ciliegi in Giappone

Non c’è dunque un periodo migliore di un altro per fare le vacanze in Giappone ma se si è interessati ad assistere, per esempio, alla magia dell’hamami, ovvero la fioritura dei ciliegi, è bene recarcisi nel mese di marzo.

Il Monte Koya: uno spettacolo da non perdere durante le vacanze in Giappone

Quello del Sol Levante è un Paese pieno di meraviglie con cui riempirsi gli occhi ma, in particolare, c’è un luogo che assolutamente non può non essere visitato durante le vacanze in Giappone: il Monte Koya.

templio buddista monte koya
Templio buddista nel Monte Koya

Situato nella penisola di Kii e, più precisamente nel distretto di Wakayama, il Monte Koya si trova su un altopiano attorniato da splendide foreste e ospita al suo interno il Django Garan, un complesso di templi molto suggestivo arricchito da pagode, statue buddiste e sale decorate.
Proprio sul Monte Koya si trova uno dei templi più antichi che, circondato da una fitta foresta di cedri, è affiancato da un grande cimitero in cui riposano molti personaggi di spicco della storia giapponese e dove è possibile vedere le lapidi dei caduti durante la guerra nel Pacifico.

Il complesso monastico sul Monte Koya, anche conosciuto come Koyasan, come già anticipato ha delle origini molto lontane ed è sorto per volere del monaco buddista Kukai che, nell’816, chiese all’imperatore Saga il consenso per costruirlo con l’obiettivo di renderlo un luogo di culto in cui studiare la pratica del Buddismo Esoterico.

Dal 2004 il Monte Koya è entrato a far parte del Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Per raggiungere il Monte Koya è consigliabile partire dalla città di Osaka e, visto il considerevole numero di siti da ammirare, il suggerimento è quello di organizzarsi anche per una notte in zona, magari in un suggestivo monastero buddista.
Una volta giunti sul posto è possibile acquistare i biglietti Koyasan World Heritage Ticket validi per due giorni consecutivi.