La sabbia bianca e le strade contornate di ginepri, lecci e pini: è questa una delle descrizioni, molto esemplificativa e riduttiva ma veritiera, di ciò che l‘Oasi di Bidderosa rappresenta.

Questo splendido luogo si trova non distante da Orosei, in provincia di Nuoro, ed è un luogo incantevole costituito da una florida pineta e da cinque calette, che ne fanno una delle zone marittime più apprezzate dell’intera isola sarda. Le cinque parti che costituiscono l’oasi sono: Biderosa, Istiotta, Tuttavista, e le fasce litorali di Senna ‘e Sachita e Fuile ‘e Mare.

L’Oasi di Bidderosa è una delle poche oasi a numero chiuso della Sardegna, per accedere, quindi, bisogna pagare un biglietto e, soprattutto, rispettare il regolamento, studiato per preservare questo splendido angolo di natura incontaminata.

Non esistono limitazioni per chi viene a piedi o in bici, mentre per le auto sono presenti fino ad un massimo di 130 vetture, e per le moto un massimo di 30. All’interno dell’oasi, i servizi sono gestiti dalla Cooperativa Le Ginestre, ed è possibile, anzi consigliato, partecipare ad escursioni con guide esperte del luogo, che mostreranno le caratteristiche peculiari dell’Oasi di Bidderosa. Si potrà magari aggiungere l’esperienza culinaria, prenotando una degustazione di piatti tipici del luogo.

La spiaggia di Bidderosa

La spiaggia di Bidderosa è caratterizzata dalla sua splendida sabbia di colore bianco, e dalla presenza di gigli marini e rocce di granito che si lasciano infrangere dall’acqua pulita e cristallina. Il risultato è un paesaggio paradisiaco fatto di profumi e silenzio. La spiaggia, lunga e profonda, prosegue verso nord fino ad arrivare alla famosa spiaggia di Berchida, e su fino a Capo Comino.

Il fondale marino è abbastanza basso per molti metri dalla riva, dove si raggiungono al massimo i tre o quattro metri di profondità, e ciò rende facili e sicure le attività di snorkeling, molto praticate tra le acque dell’oasi. La spiaggia di Bidderosa non è attrezzata come accade nei lidi o bagni privati o pubblici, proprio per preservarne intatta la bellezza, ma alle spalle della spiaggia si estende una pineta con tavoli da pic-nic per mangiare e riposarsi nelle ore più calde.

L’oasi e il birdwatching

L’area forestale dell’oasi è caratterizzata di un clima prettamente mediterraneo: gli inverni sono abbastanza miti o freddi in maniera moderata, con il mese di gennaio che fa registrare le temperature più basse; le estati sono molto calde ed è agosto il mese più caldo, con una media di temperatura che supera i 30 gradi.

Dal punto di vista geologico, l’area forestale è composta da rocce sedimentarie del giurese con calcari massicci stratificati, da rocce granitiche e basaltiche. La foresta costiera da Bidderosa, come già detto, è formata da cinque comparti, e comprende cinque calette, che sono ormai da anni una meta ambita del turismo estivo balneare.

Le fasce di litoranea denominate Senna’e Sachita e Fuile ‘e Mare sono coperte da una bellissima pineta abitata da alberi di Pino d’Aleppo e Pino domestico.

Nelle zone più interne di Monte, Tuttavista e Biderosa la vegetazione è maggiormente di tipo spontaneo, costituita da alberi di ginepro fenicio, leccio e sughera. Sono presenti anche alcuni esemplari di Palma nana, che costeggiano i sentieri intricati all’interno dell’oasi, e un piccolo frutteto, oltre ad un oliveto, che coprono in modo complessivo circa un ettaro.

Nell’oasi sono presenti anche dei laghetti popolati da uccelli d’acqua, come aironi, fenicotteri o cavalieri d’acqua. Uno dei due laghetti, il più grande Sa Curcurica, dispone di due postazioni per il birdwatching, mentre nel più piccolo, chiamato Bidderosa, ve ne è uno. Quindi è consigliato portare un binocolo per riuscire ad ammirare meglio questi splendidi esemplari di fauna presenti all’interno dell’oasi.

Come raggiungere l’Oasi di Bidderosa

L’oasi di Bidderosa si trova nel territorio di Orosei, al confine con quello di Siniscola, nella parte Centro-orientale della Sardegna. Si può raggiungere percorrendo la SS 125 che collega Orosei a Siniscola, dopo il bivio per Cala Ginepro. L’oasi dista 13 chilometri da Orosei e 20 da Siniscola.