La Valle d’Aosta è una regione da vivere in ogni periodo dell’anno. In estate ci si può dedicare a escursioni nella natura lussureggiante del Parco Nazionale del Gran Paradiso oppure alla scoperta di caratteristici borghi alpini e di antichi castelli da fiaba. Per l’inverno invece il paesaggio cambia completamente, tutto è ovattato e silente e le alte vette del Monte Bianco, del Monte Rosa e del Cervino non aspettano altro che essere attraversate.

In questa piccola regione sono moltissimi i luoghi dove poter sciare, alcuni noti e altre rare perle nascoste tutte da vivere e scoprire.

Da Cervinia a La Thuile

Quando si vuole sciare in Val d’Aosta, la mente corre subito a Breuil Cervinia, dove si può dire che sia nato il turismo invernale.

Breuil Cervinia è un comprensorio Sciistico che si estende fino a Valtournenche e sfiora i 3480 mt di altezza. È qui che sorge una delle più belle piste delle Alpi, la Ventina. Lunga ben 11 km, parte dal Ghiacciaio del Ventina per poi arrivare, passando per il Plateau Rosà, ai 2000 mt di Cervinia. Le piste di Breuil Cervinia sono generalmente innevate dall’autunno fino a tutta la primavera, trovandosi ad altezze importanti. Sul versante svizzero del Plateu Rosà, infatti, è possibile sciare persino in piena estate.

Altrettanto famosa è poi Pila, località sciistica raggiungibile anche in cabinovia dalla bella Aosta. Si trova praticamente ai piedi del Monte Bianco, infatti, a Pila si scia sempre con vista spettacolare sui leggendari 4000 mt della Valle d’Aosta.

Qui si hanno a disposizione circa 70 km di piste, che si snodano tra i 1800 mt e 2750 mt di altezza. Spiccano in particolare le piste Leissè, Couis 1, la spettacolare Chamolè e la Pista del Bosco. A Pila non mancano poi i tracciati per gli spericolati free rider, che possono divertisti in particolare sul Plan de l’Eyve e sulla Platta de Grevon. Sono poi presenti lo snowpark Areaeffe, raggiungibile attraverso la seggiovia Grimod, e il “Fun Park Chacard”. Un’esperienza indimenticabile da fare qui è il volo in mongolfiera, al di sopra delle vette innevate, oppure attraversare i boschi notturni in ciaspole.

Il comprensorio sciistico di La Thuile, l’Espace San Bernardo, è piccolo ma molto moderno con le sue 5 sciovie, 8 seggiovie e 3 tapis roulant. Qui si trovano quelle che sono considerate forse le migliori piste al mondo. Prima fra tutte la Franco Berthold che, con la pendenza al 73%, è considerata la discesa più difficile al mondo. Inoltre, a La Thuile si scia sempre con vista sul Monte Bianco e sul Ghiacciaio del Rutor.

Da Monterosa Ski a Cogne

Tra i migliori luoghi dove sciare in Val d’Aosta c’è poi Monterosa Ski, con 180 km di piste con vista mozzafiato sull’intero Massiccio del Monte Rosa. Qui c’è l’imbarazzo della scelta su dove cimentarsi con gli sci ai piedi! Dalle piste altissime di Punta Indren, a 3275 mt di altezza, a quelle di Grassoney La Trinitè, di Stafal, del Colle di Bettaforca e infine di Champoluc.

Chi preferisce invece sciare in maggiore tranquillità, godendo della bellezza paesaggistica circostante, allora può optare per le piste di Antagnod o di Brusson. A Monterosa Ski gli snowpark sono modernissimi e non mancano le terrazze dove rilassarsi al caldo sole valdostano.

Gli amanti della mondanità non possono non considerare per le proprie vacanze Courmayeur. Si tratta di un borgo sito ai piedi del Monte Bianco amato in particolare dagli appassionati di sci di fondo, da praticare nella Val Ferret.

Sciare a Courmayeur significa godersi la spettacolare discesa della Vallée Blanche che, in 20 km, parte da Punta Helbronner, attraversa il ghiacciaio della Mer de Glace per raggiungere Chamonix. Da Punta Helbronner è possibile anche fare un avventuroso fuoripista sul ghiacciaio del Toula o, in alternativa, sull’Arp Vieille.

Infine, non si può poi non citare Cogne, caratteristico borgo valdostano sito all’ombra del Gran Paradiso e nel cuore dell’omonimo parco nazionale. Le piste da sci di fondo, presenti soprattutto nelle frazioni di Valnontey, Lillaz ed Epinel, si snodano nel fitto dei boschi di conifere, abitati da sfuggenti stambecchi e camosci.

Non mancano poi snowpark sull’iconico parto di Sant’Orso e piste per lo sci alpinismo a Gran Sertz e a Punta Rossa della Grivola. Chi ama le arrampicate sul ghiaccio, non deve fare altro che scegliere una delle 150 cascate del territorio. Tra il Vallone di Grauson, Valleille e Valnontey che, se in estate sono fragorose e spumeggianti, in inverno si ghiacciano diventando vere e proprie sculture di ghiaccio.