Gli amanti delle lunghe passeggiate non possono perdere l’occasione di percorrere il Cammino del Salento, un percorso lungo 138 km che si snoda attraversando la Puglia. Si tratta di un vero e proprio tour panoramico che condurrà il suo visitatore alla scoperta degli angoli più incantevoli di questa meravigliosa regione.

Un tragitto da percorrere obbligatoriamente con calma, lontano dalle strade principali e lasciandosi trasportare dalle vie secondarie. Seguendole verrete condotti tra borghi e piccoli centri, partendo da Lecce per arrivare fino al punto estremo dell’Italia, a Santa Maria di Leuca. In questo articolo vi spiegheremo tutto ciò che dovere sapere se avete intenzione di intraprendere questo cammino: vedremo nel dettaglio quali sono le tappe, dove potete riposare e altre curiosità.

Il Cammino del Salento: qualche informazione utile

Come dicevamo in precedenza, il Cammino del Salento rappresenta un espediente straordinario per visitare questa zona della Puglia cogliendone la sua identità più nascosta. Si tratta di un percorso suddiviso in 6 tappe, che vi condurrà attraverso strade sterrate e sentieri di campagna, e ovviamente non possono mancare dei tratti costieri in cui potrete godere della bellezza del mare.cammino del salento campagna

Lungo tutto il tragitto potrete scoprire dei posti sconosciuti alla gran maggioranza dei turisti, incontaminate nella loro autenticità. Seguirlo è davvero semplice: basta seguire le frecce arancioni disseminate lungo la strada, senza possibilità di errore.

Il Passaporto del Pellegrino : un documento utile per percorrere il Cammino del Salento

Una curiosità molto utile da sapere riguarda il Passaporto del Pellegrino, un vero e proprio documento di viaggio che avrete a disposizione per annotare le vostre esperienze nella sezione dedicata al diario. Non solo: sul Passaporto potrete apporre un timbro ogni volta che avrete raggiunto una tappa, e questo vi darà diritto a usufruire di sconti e promozioni sull’alloggio.

Lungo il Cammino del Salento, infatti, potrete trovare numerose strutture convenzionate in cui potrete fermarvi a dormire senza troppi pensieri relativi al costo.

Il percorso e le tappe del Cammino del Salento

Come dicevamo in precedenza, il Cammino del Salento prevede un tranquillo tour in grado di regalarvi momenti unici in cui potrete solo rimanere basiti di fronte alle meraviglie che questa terra offre, toccando diversi punti di interesse e sei principali tappe:

  • il punto di partenza è a Lecce, precisamente a Porta Napoli. Da qui il primo tratto da percorrere è pari a 22 km, per raggiungere Sternatia. Il tempo di percorrenza è mediamente di 5 ore;
  • da qui si riparte in vista della seconda tappa, Corigliano d’Otranto. La distanza che separa questi due punti è di 20 km, percorribile in circa 4 ore;
  • il tratto successivo è lungo 27 km, e in circa 7 ore si raggiungerà Otranto. Successivamente si passerà per la Torre del Serpe e si potrà ammirare una cava di bauxite, un’attrazione davvero particolare. Dopo 23 km e 6 ore di rilassante percorso, si arriverà a Santa Cesarea Terme; cava di bauxite salento
  • lo stesso tempo richiede anche la quinta tappa, lunga solo un chilometro in meno. Passando per Cala dell’Acquaviva e Tricase Porto raggiungerete Marina Serra. Da non perdere una visita alla splendida piscina naturale;
  • a questo punto sarete pronti per affrontare l’ultima tappa: in 6 ore circa dovreste percorrere gli ultimi 22 km che vi condurranno fino a Santa Maria di Leuca attraverso il Sentiero del Nemico.

Non vi resterà che salire i 284 gradini che condurranno all’estremo del Cammino del Salento e vi consentiranno di godere del gran finale di questa meravigliosa avventura alla scoperta della Puglia, da vivere con la calma del viaggiatore curioso e lo spirito pronto ad assaporare ogni novità.